Neri di Bicci

SAN MINIATO- IL 2018 è appena iniziato e il Museo Diocesano d’Arte Sacra di San Miniato prosegue con impegno e successo le molteplici attività culturali che in questi ultimi anni ha progettato e avviato un poco alla volta.


La valorizzazione della propria collezione, l’offerta formativa per gli studenti e gli insegnanti delle diverse scuole di ogni ordine e grado, il recupero delle opere d’arte con il restauro, l’apertura del Museo Diocesano a San Miniato e di quello del Conservatorio di Santa Marta a Montopoli, la collaborazione con gli Enti e gli Istituti Culturali del territorio per ampliare e consolidare le iniziative periodiche, i progetti di alternanza scuola-lavoro e del servizio civile, l’arte e il catechismo, l’accoglienza turistica, le collaborazioni per gli stage universitari, ecc...
È facile innamorarsi delle cose belle, studiarle, conoscerle, comprenderne il messaggio e l’importanza. Più difficile è rendere merito ad un patrimonio artistico che possiede grandi potenzialità anche se queste sono supportate da scarse risorse.
Un ringraziamento per l’autentico interesse alla cura e conservazione della collezione del Museo Diocesano d’Arte Sacra va dato alla Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato e al suo Presidente (ormai ex) Mario Marinella che, anche per l’annualità 2017, non ha fatto mancare il suo sostegno affinché la vita e le attività del museo proseguano.

Seguici su Twitter