WP 20150318 004

SAN MINIATO - Si è concluso venerdì scorso il progetto finanziato dalla Regione Toscana, Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze, sul bando 2013, la cui graduatoria era stata pubblicata nell’aprile 2014. Il settore Biblioteche archivi e istituzioni regionali aveva infatti concesso, sulla base del progetto presentato, un contributo pari a 2644 euro. L’altra metà del costo, di pari importo, è invece a carico della struttura che ha potuto beneficiare di un importante somma messa a disposizione da una squadra di ciclismo amatoriale che organizza nella zona del Valdarno periodiche gare benefiche il cui ricavato va ad enti senza scopi di lucro.
Il progetto, in tre fasi, e durato un anno, ha riguardato la spolveratura di materiale librario antico e moderno eseguito con macchinari a norma; la disinfestazione degli ambienti con appositi antiparassitari naturali e l’apposizione di sistemi per il controllo della temperatura e dell’umidità.

Leggi tutto...

lotti

SAN MINIATO - Domenica 29 marzo alle ore 21,15, nella chiesa cattedrale di San miniato, la Diocesi, la Fondazione Istituto Dramma popolare e la Cappella Musicale della Cattedrale offrono un momento di elevazione spirituale in occasione dell’inizio della Settimana santa. I misteri che si celebrano nella settimana più santa dell’anno liturgico, sono da sempre occasione di ispirazione per gli artisti che, attraverso la bellezza delle loro opere, ci offrono una singolare intelligenza del loro significato teologico e spirituale. Per questo, accanto alla celebrazione liturgica della Domenica delle palme, quest’anno saremo aiutati ad entrare nel mistero della Passione da una meditazione in parole e musica.

Leggi tutto...

24hh per il Signore 2015-2

DALLA DIOCESI - Sarà un giorno per ritrovare «la verità su se stessi» e «la luce della misericordia nelle tante notti che circondano l’uomo». Anche per quest’anno la diocesi di San Miniato aderisce a 24 ore per il Signore, in programma per i prossimi 13 e 14 marzo.
Un evento che verrà vissuto in concomitanza in numerose diocesi del mondo e che prevede l’esposizione del SS. Sacramento con la possibilità delle confessioni.
Il tema prescelto per orientare la riflessione è «Dio ricco di misericordia». Quest’anno, come nel 2014, sarà Papa Francesco a presiedere la liturgia penitenziale a San Pietro, mettendo così il sacramento della riconciliazione al centro del cammino della nuova evangelizzazione in tutta la Chiesa.

Leggi tutto...

222WW

DALLA DIOCESI - Si è svolto venerdì scorso, presso la sala Mons. Livio Costagli del centro parrocchiale di Santa Croce il convegno dedicato a Del Corona dal titolo “Il culto dei santi”, seconda parte dell’annuale appuntamento liturgico diocesano organizzato con il patrocinio della Diocesi.
La serata ha visto una buona partecipazione di pubblico, attento al racconto del padre Francesco Maria Ricci, postulatore della causa di canonizzazione, e conoscitore profondo non solo della vita del Beato Del Corona - del quale sta curando un’aggiornata biografia - ma anche degli aspetti liturgici della cerimonia che a grandi passi ci apprestiamo a vivere il 19 settembre prossimo.

Leggi tutto...

DEL COERONA2

«Ad ogni uomo è detto: salvati al monte, cioè riparati nell’altezza della Chiesa di Dio che t’inizia ai
misteri dell’eterna Sion, ove Dio si svela nella sua essenza ai beati».

image

DALLA DIOCESI - Nella sapiente architettura dell’anno liturgico, la quaresima presenta un serio e impegnativo itinerario di conversione, invitandoci ad un’ accurata riflessione sui temi più rilevanti e profondi della nostra esistenza. Prima di tutto, sulla nostra origine e sul nostro traguardo futuro.
Il tempo quaresimale si apre, infatti, col suggestivo ed austero rito delle ceneri per sottolineare che, secondo una prospettiva puramente umana, noi veniamo dalla polvere ed in polvere dovremo ritornare. Ma, alla luce della Parola di Dio, il rito vuole indicare la luminosa e consolante certezza che da Dio siamo stati plasmati e in Dio troveremo il nostro approdo definitivo. La nostra sorte non sarà, dunque, l’incenerimento e la corruzione, bensì la gioia ineffabile di una comunione eterna con Cristo Risorto, Signore della vita. Immersi come siamo in un clima che pone tra parentesi la dimensione religiosa e tende sempre più ad eclissare la relazione dell’uomo con Dio, la quaresima mette in guardia da questa pericolosa smemoratezza, chiamandoci ad un’attenta e approfondita meditazione sulla nostra dignità di figli di Dio.In secondo luogo, la Quaresima invita ad un cammino di liberazione dal male e dal peccato.

Leggi tutto...

apertura d simone grande

SAN MINIATO - Bella giornata quella che ha visto il ritorno Mons. Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia, a San Miniato: l’ordinazione presbiterale del giovane diacono della comunità di San Lorenzo martire a Gello, Simone Meini. La celebrazione eucaristica e il rito di ordinazione, presieduti da Mons. Tardelli, si sono infatti svolti il 25 Gennaio nella cattedrale di Santa Maria Assunta e San Genesio Martire a San Miniato.

Leggi tutto...

foto federico russo

SANTA CROCE - Federico Russo, poco più che quarantenne, è un affermato cantautore di musica sacra, molto apprezzato dai giovani. La diocesi di San Miniato ha la fortuna di averlo come «collaboratore» tra i frati del convento di San Romano. Abbiamo approfittato del suo intervento alla veglia dei giovani per conoscerlo un po’ meglio:
Fra Federico, quando hai deciso di iniziare a scrivere canzoni?
«Già da ragazzo suonavo la chitarra, cantavo e scrivevo canzoni anche in gruppo… Poi, dopo aver accolto la vocazione alla vita religiosa, nel 2001 ho ripreso questa mia attività. Infatti, già San Francesco è stato un cantautore con il suo “Cantico delle creature” e come metodo di evangelizzazione inviava i suoi frati a cantare a tutte le genti le lodi del Signore…».

A che cosa ti ispiri quando componi?
«In primis ai brani della Bibbia, alla vita e alle opere di San Francesco oppure a fatti della realtà».

Hai già inciso qualche CD nel tuo percorso?
«Sì, né ho già incisi 3: uno nel 2004, uno nel 2007 e nel 2012. Ne uscirà un altro a Marzo 2015 e sarà lanciato tramite internet e con un concerto o un evento di presentazione ancora da definire».

Il tuo successo più grande è «Il canto dell’Amore». Quando lo hai composto? Ti saresti aspettato un successo così importante? Che cosa ne pensi dei vari arrangiamenti musicali o delle varie interpretazioni che negli anni sono state svolte?

«Il canto dell’amore è tratto da un passo della Bibbia e l’ho musicato nel 2001. Non avrei mai immaginato una diffusione così ampia e capillare, e ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Ho avuto modo di ascoltare varie interpretazioni del mio canto eseguite da gruppi, corali, etc… e anche se rivisitate, non tolgono la bellezza e la profondità alle parole espresse in quel testo».

Quali sono i tuoi progetti per gli anni a venire?
«Continuare ad annunciare il messaggio del vangelo, come faceva San Francesco, in musica e parole, per le strade, cercando di arrivare anche agli ultimi, ai poveri e agli emarginati che, anche in diverse forme sono ancora presenti nella nostra società.

20150115 223140

SANTA CROCE - Giovedì 15 Gennaio a Santa Croce sull’Arno si è svolto il primo incontro del nuovo anno della Pastorale Giovanile che, continuando la meditazione sulla parabola del Padre Misericordioso (Lc 15, 11-32), questa volta si concentrava sulla parte «quando era ancora lontano lo vide» (15, 20). A guidare la meditazione è stato Fra Federico Russo, per gli amici Fra Fede, che già da qualche mese svolge la sua pastorale presso la parrocchia di San Romano, ed è conosciuto da molti grazie al successo che ha avuto con «Il canto dell’amore» di cui è l’autore.

Leggi tutto...

RitiroQuaresimaZonaTre 2014 11

DALLA DIOCESI - La proposta di meditazione e di riflessione per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani che stiamo per celebrare, ci porta quest’anno a sederci tutti attorno al pozzo di Giacobbe: forse affaticati per il viaggio, come Gesù, forse incuriositi, turbati, ma anche aperti alla conoscenza di quell’uomo capace di un discorso chiaro e profondo, così come succede alla Samaritana. È l’evangelista Giovanni a presentarci questo racconto (4,1-42), che costituisce il tema di fondo di quest’anno.
Il testo di Giovanni presenta l’importanza per ciascuno di noi di conoscere e comprendere la propria identità, cosicché l’identità dell’altro non sia vista come una minaccia. Se non ci sentiremo minacciati, saremo in grado di sperimentare la complementarità dell’altro. Nessuna persona, nessuna cultura da sola sono sufficienti! Pertanto, l’immagine che appare dalle parole “Dammi un po’ d’acqua da bere” è un’immagine che parla di complementarità: bere l’acqua dal pozzo di qualcun altro è il primo passo per sperimentarne il modo di essere e giungere ad uno scambio di doni che arricchisce. Laddove i doni degli altri vengono rifiutati, viene causato molto danno alla società e alla Chiesa.

Ecco il programma diocesano dei momenti di preghiera:

18 Gennaio 2015 ore18:00 a Fucecchio
Parrocchia S. Maria delle Vedute - Via Dante,3

19 Gennaio 2015 ore 19:00 a San Miniato
presso O.F.M. Convento di San Francesco - Piazza San Francesco, 1

21 Gennaio 2015 ore 21,15 a Sanata Croce- Collegiata
Parrocchia di S. Lorenzo martire- Via Ciabattini, 6-bis

22 Gennaio 2015 ore 21,15 a San Miniato Basso
Parrocchia dei Ss. Martino e Stefano - Via Tosco Romagnola Est, 520

23 Gennaio 2015 ore 21,15 a Lari
Parrocchia dei Ss. Maria Ass. e Leonardo- Piazza Matteotti, 3

25 Gennaio 2015 ore 17,00 a San Miniato
Cattedrale di San Miniato – P.zza Duomo,2
Conclusione della settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani
S. Messa di Ordinazione sacerdotale di Simone Meini
Presieduta da sua Ecc.Rev.ma Mons. Fausto Tardelli, Vescovo di Pistoia.

Pagina 20 di 24

Seguici su Twitter