SACERDOTI

DALLA DIOCESI - I sacerdoti diocesani in Italia sono circa 35.000. Il loro sostentamento è affidato direttamente ai fedeli, che assicurano loro una remunerazione uguale a parità di condizioni. La parrocchia mette 7 centesimi per abitante; gli Istituti diocesani mettono le loro rendite; il resto viene dall’Istituto centrale e si basa sulle offerte liberali dei fedeli e su una quota dell’8 x mille.
Nel 2016 il fabbisogno per il sostentamento del clero è stato di 546 milioni di euro. A questa somma siamo arrivati con 356 milioni dell’8x1000, 42 milioni dalle rendite degli Istituti diocesani per il Sostentamento, 41 milioni dalle parrocchie presso le quali viene svolto il servizio; 97 milioni dagli stipendi degli stessi sacerdoti (insegnamento,ecc.), 10 milioni dalle offerte liberali dei fedeli.


Un sacerdote appena ordinato riceve € 860 per 12 mensilità; un vescovo vicino alla pensione riceve € 1.338 per 12 mensilità. Come si possono aiutare i sacerdoti? Usando il bollettino postale che si trova all’ingresso delle chiese (n.di conto corrente 57803009); oppure con carta di credito chiamando il numero verde 800825000, o con bonifico bancario a favore dell’Istituto Centrale Sostentamento Clero. Serba la ricevuta, perché potrai dedurre l’offerta al momento della denuncia dei redditi.
Nella nostra Diocesi il numero delle offerte e gli importi in € dell’anno 2016, raggruppati per Comune, sono stati i seguenti:
Capannoli: offerte 1; importo € 10;
Casciana Terme Lari: offerte 33; importo € 940
Castelfranco: offerte 4; importo € 175
Crespina: offerte 1; importo € 5
Fauglia: offerte 2; importo € 60
Fucecchio: offerte 40; importo € 11.894
Larciano: offerte 3; importo € 45
Montopoli: offerte 17; importo € 900
Palaia: offerte 4; importo € 70
Ponsacco: offerte 6; importo € 332
Pontedera: offerte 6; importo € 207
San Miniato: offerte 25; importo 1.930
Santa Croce sull’Arno: offerte 26; importo € 3.632
S. Maria a Monte: offerte 5; importo € 120
Terricciola: offerte 13; importo € 445.
Possiamo far meglio e di più. Proviamo ad accrescere il numero delle offerte! «Prendiamoci cura dei sacerdoti come loro si prendono cura di noi». Questo lo slogan: facciamo che diventi realtà.

Seguici su Twitter