SAN MINIATO - A conclusione dell’anno scolastico, come consuetudine nella nostra Diocesi, l’Ufficio per il servizio dell’Insegnamento della Religione Cattolica guidato da don Polidori, ha incontrato tutti gli insegnanti incaricati del territorio per la consegna degli attestati di partecipazione all’annuale corso di aggiornamento, per i saluti prima dell’estate e per programmare le iniziative formative del prossimo anno scolastico.

Leggi tutto...

DAL TERRITORIO - Il fenomeno dell’immigrazione ha reso necessario una riflessione approfondita sui temi che riguardano la cultura, l’identità, la persona umana ed i suoi bisogni e diritti fondamentali, il conflitto ed il pregiudizio da una parte, e dall’altra l’impegno della politica verso un adeguamento normativo che possa favorire l’inserimento dello straniero nella società, per renderlo parte attiva nello sviluppo del paese. Sin dagli inizi di questi flussi migratori, l’Italia ha mostrato una certa apertura verso la diversità culturale.

Leggi tutto...

Taglio nastro

PONSACCO - Sabato 10 Giugno alle ore 11 la Misericordia di Ponsacco, alla presenza del sindaco dott.ssa Francesca Brogi, delle autorità di Ponsacco, di molti medici soci e simpatizzanti, ha inaugurato nella sede di via Rospicciano (vicino al poliambulatorio Asl), alcuni nuovi servizi per i cittadini. Si tratta di quattro nuovi ambulatori che la Misericordia ha attivato: ambulatorio RX, ambulatorio di Densitometria ossea, ambulatorio di Medicina dello sport, ambulatorio di Angiologia.

Leggi tutto...

SAN ROMANO -  Domenica 28 maggio, nel pomeriggio, presso il Santuario La Madonna di San Romano, nell’ambito del ciclo di incontri di pastorale familiare organizzato dalla diocesi, si è tenuta, alla presenza di S.E. mons. Andrea Migliavacca, la relazione di mons. Eugenio Zanetti, Vicario giudiziale della diocesi di Bergamo e responsabile del gruppo “La casa”, per l’accompagnamento spirituale di separati, divorziati e risposati. Il tema dell’incontro, prendendo spunto dall’esortazione apostolica «Amoris Laetitia» di Papa Francesco, era «L’amore ferito - accompagnare, discernere ed integrare la fragilità».

Leggi tutto...

DALLA DIOCESI - Chissà, forse è un inveterato pregiudizio quello che spinge le giovani coppie ad esporre fuori dall’uscio di casa un fiocco rosa o azzurro per annunciare la nascita di una bambina o di un bambino, rispettivamente. Il simbolismo dei colori associato ai sessi, ancora così diffuso tra la gente comune, non gode di buona stampa tra gli intellettuali e nelle istituzioni. L’azzurro e il rosa sarebbero i primi segni di una discriminazione e di una grave ingerenza culturale nella vita dei piccoli, ai quali si vorrebbero imporre fin da subito ruoli e destini preconfezionati. Il rosa indicherebbe il sentimento mentre il blu l’azione, uno dei tanti esempi di quegli stereotipi che la cultura dominante vorrebbe far scomparire.Il primo e più delicato campo d’intervento nella guerra contro gli stereotipi di genere è naturalmente la scuola.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 7

Seguici su Twitter