EUCARISTIA1

CAPANNE - «Un’esperienza nuova in diocesi che ci auguriamo nel breve periodo possa crescere, estendersi e raggiungere la pienezza dell’Adorazione Perpetua». Così il Vescovo ha presentato, nell’omelia di domenica scorsa, l’inziativa diocesana di adorazione eucaristica avviata presso l’Oasi di Capanne.

Non si tratta di un’esperienza isolata, ma si salda alla rete delle adorazioni eucaristiche presenti nel territorio toscano. Una realtà già diffusa a livello regionale che è stata al centro di un importante convegno, sabato 22 settembre a Firenze, intitolato «"Io sono sempre con voi...". Noi vogliamo stare con te».
Proprio sul tema della presenza del Signore in mezzo noi si è concentrata l’omelia di mons. Migliavacca: «Il Signore è presente, è vicino, anche nel momento della prova, condivide la strada, i nostri passi", ha ricordato. Prendendo spunto dal Vangelo ha poi sottolineato come Gesù in mezzo a noi come colui che serve, colui che dona ancora la vita. Nel senso che fa vivere, suscita la vita, fino al dono della vita eterna. «L’adorazione eucaristica non è un favore che facciamo al Signore, - ha chiarito il Vescovo - ma è un andare da Gesù a dirgli: guardami tu, raggiungimi con il tuo amore".
La cappella dell’Oasi di Capanne dove da domenica scorsa si svolge l’adorazione eucaristica diventa inoltre luogo di intercessione, dove vengono riassunte le preghiere delle nostre parrocchie e di tutta la diocesi.
Ci si inginocchia davanti al fragile segno del Pane consacrato, per chiedere invocare la giustizia e la pace nel mondo e pregare per l’unità dei cristiani, per la nostra chiesa, per le vocazioni, per le famiglie, per i giovani, per gli ammalati. Per chiedere la forza di ricevere e donare il perdono e resistere al male. Per chiedere la guarigione fisica e spirituale. Per invocare il dono dello Spirito Santo che ci renda testimoni e annunciatori del Vangelo.
La Santa Messa è stata seguita da una processione eucaristica dalla chiesa parrocchiale che si è snodata lungo le vie del paese, con una vasta partecipazione di popolo.
Il SS. Sacramento è stato infine collocato nella cappella dell’Oasi, dove rimarrà esposto, per questo periodo iniziale, ogni giorno dalle ore 18.00 alle ore 24.00. Il parroco don Fabrizio Orsini, ha fatto appello al senso di responsabilità di tutti i fedeli della Diocesi perché donino un po’ del loro tempo settimanalmente a far sì che l’Adorazione Perpetua possa diventare pienamente tale. Per informazioni rivolgersi a don Fabrizio, o agli incaricati Laura Vierucci (335227707), Nicola Gentili (3471892299), Veronica Banti (3400900806).

Seguici su Twitter