Con le sue 820 ore totali di consulenza nel 2013, il Consultorio Familiare Diocesano «Alberto Giani» si avvia nel 2014 al suo terzo anno di attività sul territorio.Il consultorio in questi anni si è posto a servizio dei bisogni della comunità diocesana di San Miniato.

La sua forza è la passione per l’uomo, la quale impone un rigore professionale ed etico.
I dati significativi che emergono dal report 2013 riguardano i servizi offerti che vanno dalla consulenza psicologica alla consulenza etica e sulle nullità matrimoniali; le collaborazioni con gli altri enti sul territorio come la Caritas, la scuola di formazione teologica, il centro affidi, la Misericordia, il movimento per la vita. Il consultorio è, inoltre, accreditato presso la Società per la salute.
Si potrebbe pensare che ad aver più bisogno del consultorio siano i poveri, non istruiti che vivono il degrado sociale e la perdurante crisi economica. In realtà da un’ analisi dei grafici del report si evidenzia una situazione allarmante: chi è stato maggiormente interessato dalle consulenze è stato il ceto medio ed impiegatizio; si avverte infatti una crisi anche matrimoniale nella fascia di età tra i 41 e i 50 anni e il tipo di consulenza è di tipo psicologico individuale in seguito all’insorgere di un disagio psichico.
Le attività del Consultorio si stanno espandendo per coprire le molte ed eterogenee richieste che arrivano al primo colloquio: per questo l’equipe si è allargata ed oggi si avvale di psicologi, psichiatri, ginecologi, sessuologi e avvocati qualificati.
Infine bisogna ricordare quel che dice Papa Francesco occorre «accompagnare e curare le ferite delle persone». E il consultorio cerca di mettere in pratica questo.

Seguici su Twitter