IMG 5641

LA ROTTA - In Occasione della Giornata Missionaria Mondiale del 19 Ottobre 2014 nella comunità di La Rotta si è celebrata una speciale commemorazione. Rappresentanti dell’Opera Don Orione sono venuti nella nostra Parrocchia per celebrare il 10° Anniversario dalla morte dell’amato missionario rottigiano Don Angelo Mugnai; a presiedere la Solenne Funzione S.E. Mons. Raymond Ahoua, primo sacerdote orionino in Costa D’Avorio e discepolo di Don Angelo.

Nel villaggio di Bonoua in Costa D’avorio, dove il missionario ha trascorso molti dei suoi anni di apostolato, dire «Le Pére Angelo Mugnai» è dire il nome di un sacerdote che ha segnato la storia di questa cittadina negli ultimi decenni. Alla funzione oltre a parenti eredi di Don Mugnai, erano presenti molti seminaristi dell’ordine orionino provenienti da più parti e giunti a La Rotta per ricordare lo speciale carisma di Don Angelo. Il Paese di La Rotta, con il contributo della Giunta Comunale di Pontedera, già alcuni anni fa vollero valorizzare il suo Missionario intitolandogli una piazza.Don Angelo è tornato al Signore il 28 settembre 2004, al Piccolo Cottolengo Don Orione di Genova - Castagna, all’età di 85 anni, 68 dei quali di professione religiosa e 61 di sacerdozio.Il 12 gennaio ’70 partì per Abidjan in Costa d’Avorio, e con l’aiuto dello stimmatino P. Giuseppe Bonomi, mise le basi per l’apertura della prima tenda orionina in terra d’Africa, realizzando l’antico sogno di Don Orione, suo maestro e ispiratore. Dopo sei mesi rientrò in Italia e ottenne di ripartire con un confratello per innestare il carisma orionino, che nel giro di qualche anno fruttificherà con vocazioni religiose, sacerdotali e laicali locali, con nuove fondazioni di carità, di promozione ed evangelizzazione in Togo e Burkina Faso, e con la costituzione, prima in Delegazione e poi in Vice Provincia religiosa. Rimandando per la storia al suo libro «Da tenda a Viceprovincia», Don Angelo, dal ’70 al ’79 fu superiore della missione con sede a Bonoua, dipendente allora dalla Provincia “San Benedetto” di Genova. Nel ’79, con la fiducia dei confratelli e dei Superiori, fu nominato Direttore provinciale, continuando a curare e sostenere con particolare attenzione lo sviluppo e l’attivita missionaria.

Seguici su Twitter